5 Bob Dylan songs that actually changed the Course of History

by Tom Barnes (mic.com, March 20, 2015)

Fifty-three years ago this week, Robert Zimmerman released his first album under a name that would soon become an American legend: Bob Dylan. That eponymous album was mostly made up of covers of folk standards, with only two original compositions. It was those standards, however, that taught Dylan everything he needed to know to become one of the most influential songwriters of all time. Continue reading

WikiLeaks e Sony: gli Usa pensarono di chiedere aiuto alle star di Hollywood contro l’Is

Il sito di Assange ha messo online oltre 170mila mail rubate lo scorso anno probabilmente da hacker al soldo del regime di Pyongyang

(repubblica.it, 17 aprile 2015)

WikiLeaks torna a colpire e pubblica sul suo sito le mail interne e altri documenti rubati alla Sony Pictures Entertainment nell’ormai famoso attacco informatico a novembre ad opera, secondo l’amministrazione Obama, della Nord Corea. La scorsa notte il sito fondato Julian Assange, diventato famoso con la pubblicazione dei documenti segreti di Pentagono e Dipartimenti di Stato sulle guerre in Iraq ed Afghanistan, ha pubblicato oltre 30mila documenti e 173mila mail della Sony, un archivio enorme che «mostra il funzionamento interno di una corporation multinazionale potente», si legge in una dichiarazione rilasciata dallo stesso Assange. Per contrastare la propaganda dell’Isis, il governo Usa ha pensato anche di chiedere aiuto a Hollywood.TheInterview-TheMovie Continue reading

«L’abbronzatura di Matteo Renzi? Prende il Sole a Palazzo Chigi ogni mattina». Le rivelazioni di Luigi Bisignani a ‘Un giorno da pecora’

(huffingtonpost.it, 14 aprile 2015)

Se vi siete chiesti come faccia il premier ad avere quel colorito così in salute, la risposta è molto più semplice di quanto pensiate. Stando a quanto racconta Luigi Bisignani a Un giorno da pecora, infatti, l’abbronzatura di Matteo Renzi non sarebbe dovuta solo alle lampade, come molti malignamente pensano, bensì alla sua passione per il Sole. Continue reading

I politici che citano Frank Underwood

di Gianluca Briguglia (ilpost.it, 13 aprile 2015)

Certo, bisogna ammetterlo, è molto divertente quando i politici citano Frank Underwood, spesso in modo sapiente e ben costruito. Obama twittò il memorabile “Oggi c’è House of Cards. No spoilers, please”, ma non contento parlò poi del suo omologo della serie tv in varie interviste e in un video recente ne ha fatto pure l’imitazione per poi dire (ironicamente) “Underwood ha imparato da me”. Hillary Clinton l’aveva preceduto – e battuto in partenza – facendo un video, con Kevin Spacey, per fare gli auguri al marito Bill. Il risultato era stato una specie di mise en abyme perché Spacey interpretava Underwood e parlava al telefono con Hillary, ma facendo l’imitazione di Bill. Continue reading

Baldwin si allena a fare il sindaco di New York

di Elena Martelli («Il Venerdì di Repubblica», 27 marzo 2015)

Negli anni scorsi, ogni tanto, l’idea di candidarsi ha allettato Alec Baldwin, appassionato militante della sinistra americana. Sostenitore di Barak Obama tanto da dire, in occasione della seconda corsa presidenziale: «se non viene rieletto, la Casa Bianca andrà in mano a ladri e bugiardi». Fu anche tra quelli, inoltre, che andarono in piazza tra i manifestanti di Occupy Wall Street. Continue reading