Archivio mensile:Agosto 2017

Star Wars, i principi William e Harry fra le comparse nell’ultimo film

Nell’ottavo episodio della saga, Gli ultimi Jedi, avranno una parte anche i due membri della famiglia reale britannica: a svelarlo è l’attore John Boyega

(tg24.sky.it, 20 agosto 2017)

Ci saranno anche William e Harry, i figli dell’erede al trono britannico, nell’ottavo episodio della saga di Star Wars, Gli ultimi Jedi. Dopo mesi di indiscrezioni rilanciate dai media del Regno Unito, arriva la conferma da parte di John Boyega, uno degli attori del cast.PRINCE-WILLIAM-HARRY-STAR-WARS-VISIT Continua la lettura di Star Wars, i principi William e Harry fra le comparse nell’ultimo film

Il film che sbanca i botteghini cinesi esaltando il nazionalismo

di Pierre Haski («L’Obs» / internazionale.it, 25 agosto 2017)

Un consiglio per Donald Trump, Emmanuel Macron, Narendra Modi e tutti gli altri leader dei Paesi che vogliono trattare con la Cina nei prossimi anni: andate a vedere Wolf warrior 2, il blockbuster cinese che sta battendo ogni record di incassi, e vi sarà più utile di un trattato di diplomazia. Innanzitutto c’è il successo del film: per la prima volta, un regista cinese, Wu Jing (conosciuto anche come Jacky Wu), è riuscito a sedurre il pubblico nazionale con un film d’azione, genere finora appannaggio del cinema statunitense.Wolf_Warrior_II Continua la lettura di Il film che sbanca i botteghini cinesi esaltando il nazionalismo

Il bello della politica: da Macron a Trump tutti schiavi del trucco

In tre mesi il presidente francese ha speso 26mila euro per make up e parrucchiere. Ci sono precedenti illustri

di Vittorio Zucconi («la Repubblica», 26 agosto 2017)

Emmanuel Macron non è certo il primo. Schiavi delle luci televisive da oltre mezzo secolo – dal disastro di un Richard Nixon sudaticcio e mal rasato contro il fresco e giovanile Kennedy nel 1960 – leader politici e aspiranti condottieri dipendono oggi più da truccatori e parrucchieri che da consiglieri strategici e sondaggisti. Così l’ultima notizia racconta dei 26mila euro spesi dall’Eliseo in tre mesi.Macron-make-up Continua la lettura di Il bello della politica: da Macron a Trump tutti schiavi del trucco

Annaelsa Tartaglione è la nuova fiamma di Silvio Berlusconi

Da Miss Italia a leader di Fi in Molise

(affaritaliani.it, 15 agosto 2017)

Silvio Berlusconi vuole rivoluzionare Forza Italia. La prima missione per l’ex Cav è lo svecchiamento della classe dirigente. E ha chiesto a Niccolò Ghedini di preparargli un elenco dei parlamentari da ricandidare. Con una postilla: essere spietati, scrive Libero Quotidiano.annaelsa-tartaglione Continua la lettura di Annaelsa Tartaglione è la nuova fiamma di Silvio Berlusconi

Broadway, il debutto di Michael Moore contro Trump e la “sua America”

Si intitola The terms of my surrender (I termini della mia resa) il monologo con cui il regista e attivista statunitense sale sul palco newyorchese, ufficialmente dal 10 agosto. Una pièce teatrale che invita il popolo americano a indignarsi, ma dimentica le dinamiche sociali dietro l’elezione del tycoon

di Antonello Guerrera (repubblica.it, 4 agosto 2017)

“Abbiamo perso le elezioni, ma i veri vincitori siamo noi!”. La retorica della meravigliosa sconfitta della politica italiana è arrivata a Manhattan? No, è Michael Moore che parla dal piccolo Belasco Theatre, dietro Times Square, a New York. Il grande regista e attivista americano, 64 anni, è tornato esordendo sabato a Broadway con lo spettacolo The terms of my surrender, I termini della mia resa.The_terms_of_my_surrender Continua la lettura di Broadway, il debutto di Michael Moore contro Trump e la “sua America”

Magic Johnson e Samuel L. Jackson scambiati per migranti. La foto che scatena i pregiudizi

L’ex campione Nba e l’attore si rilassano su una panchina a Forte dei Marmi. I fan scattano foto e qualcuno ironizza: “Ecco come vivono i rifugiati a spese dello Stato”. Ma il cortocircuito del pregiudizio social non risparmia nessuno

di Carlo Brunelli (repubblica.it, 20 agosto 2017)

“Per la Boldrini: ecco le tue risorse, scarpe, magliette, pantaloncini, tutti firmati, un operaio o pensionato non può permetterselo”. “Ditemi se queste persone scappano dalle guerre, io ci credo poco”. Commenti che siamo abituati a leggere quotidianamente, ripetuti in fotocopia da anni. Commenti che ci troviamo a leggere anche questa volta che a postare la foto sui social network è nientemeno che Magic Johnson, uno dei più grandi cestisti della storia della Nba, mentre si rilassa insieme a Samuel L. Jackson su una panchina di Forte dei Marmi, dopo una giornata di shopping.MagicJohnson-SamuelLJ Continua la lettura di Magic Johnson e Samuel L. Jackson scambiati per migranti. La foto che scatena i pregiudizi

Donald Trump è diventato il bersaglio preferito dei Green Day: nuovo attacco nel video di “Troubled times”

(rockol.it, 16 gennaio 2017)

A quanto pare, Donald Trump è diventato il bersaglio preferito dei Green Day: di frecciatine al nuovo presidente degli Stati Uniti, negli ultimi mesi, Billie Joe Armstrong e compagni ne hanno tirate parecchie. Il frontman della band, che ha pure paragonato Trump a Adolf Hitler, sembra non aver digerito la vittoria del magnate alle elezioni americane, che ha descritto come “una morte in famiglia”: “Non è il mio presidente”, ha ribadito anche nel bel mezzo del recente concerto torinese.GreenDayTrump Continua la lettura di Donald Trump è diventato il bersaglio preferito dei Green Day: nuovo attacco nel video di “Troubled times”