Archivio mensile:Maggio 2018

La serie tv americana “Roseanne” è stata cancellata perché la sua ideatrice ha scritto un tweet razzista contro un’ex consigliera di Obama

(ilpost.it, 29 maggio 2018)

La rete televisiva americana ABC ha annunciato la cancellazione della serie tv Roseanne dopo che la sua interprete principale Roseanne Barr, nota sostenitrice del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, ha scritto un tweet razzista e offensivo contro Valerie Jarrett, consigliera dell’ex presidente Barack Obama. Il tweet, che poi Barr ha cancellato, diceva che Jarrett, che è afroamericana, sarebbe figlia dei Fratelli Musulmani e delle scimmie del film Il pianeta delle scimmie.Roseanne Continua la lettura di La serie tv americana “Roseanne” è stata cancellata perché la sua ideatrice ha scritto un tweet razzista contro un’ex consigliera di Obama

Le squadre della National Football League verranno multate se i loro giocatori si inginocchieranno durante l’inno

(ilpost.it, 24 maggio 2018)

In vista della nuova stagione della National Football League (NFL), il più importante campionato di football americano, la lega che lo gestisce ha stabilito che le squadre dei giocatori che si inginocchieranno in campo durante l’esecuzione dell’inno degli Stati Uniti verranno multate. La NFL ha aggiunto che ciascun giocatore sarà libero di evitare di presenziare all’esecuzione dell’inno, a patto che non stia in campo, per una questione di rispetto «nei confronti della bandiera e dell’inno nazionale».NFL Continua la lettura di Le squadre della National Football League verranno multate se i loro giocatori si inginocchieranno durante l’inno

Papa Giovanni XXIII a Bergamo, mani deformate dal caldo nel trasporto

di Riccardo Nisoli (corriere.it, 25 maggio 2018)

In Curia minimizzano, ma in Vaticano sono preoccupati: lo strato di cera che avvolge le mani di Papa Giovanni XXIII, tornato nella sua Bergamo da santo, in una teca sotto gas, si sono deformate. «La lastra di cera che le copre è più sottile e lavorata – spiega monsignor Giulio Della Vite, segretario generale della Diocesi –, stando al Sole, col riverbero del plexiglass, si è surriscaldata.Giovanni-XXIII Continua la lettura di Papa Giovanni XXIII a Bergamo, mani deformate dal caldo nel trasporto

Giuseppe Conte, ecco come si costruisce da zero un premier che deve piacere a tutti

di Mauro Munafò (espresso.repubblica.it, 25 maggio 2018)

Come creare un nuovo brand da zero, renderlo popolare, farlo piacere a un pubblico molto esigente. Sembrano i compiti di un corso di marketing, e invece si tratta dell’ultima sfida della politica italiana: “costruire” dal nulla il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. E farne un prodotto di successo.Conte Continua la lettura di Giuseppe Conte, ecco come si costruisce da zero un premier che deve piacere a tutti

Mani in tasca! Linguaggio e tradimenti di un gesto politico

di Michele Smargiassi (blogautore.repubblica.it, 25 maggio 2018)

Bisogna tenere d’occhio il neo-presidente della Camera, Roberto Fico. Lo dico in senso buono, bisogna osservare con interesse quello che fa vedere. Ancora più interessante, per me, che ascoltare quello che dice. Per ora, soprattutto di gesti è stato generoso.Fico_Mameli Continua la lettura di Mani in tasca! Linguaggio e tradimenti di un gesto politico

A Cannes annunciato un nuovo film su Berlusconi

di Alberto Mattioli (lastampa.it, 12 maggio 2018)

Ormai sta diventando un vero genere cinematografico. Ci sono le commedie, i gialli, i mélo, i noir, i musical e i film su Silvio Berlusconi. Mentre il Loro duale, 1 e 2, di Paolo Sorrentino, è in testa al botteghino italiano, e proprio nel giorno della riabilitazione che permetterà l’ennesima discesa in campo all’ex Cavaliere, arriva da Cannes l’annuncio di un nuovo film su di lui.Loro Continua la lettura di A Cannes annunciato un nuovo film su Berlusconi

La musica (nera) racconta l’America

di Matteo Persivale («Corriere della Sera», 10 maggio 2018)

“This is America”, questa è l’America. L’America dove, dice l’ultimo sondaggio, la maggioranza crede che l’indagine su Trump e la Russia sia politicamente motivata (come dice il presidente) nonostante ci siano già 23 incriminazioni e 5 ammissioni di colpevolezza. L’America dove il nuovo presidente smonta pezzo a pezzo l’eredità del suo predecessore — sanità, tasse, emissioni, Iran — per cancellare Obama se non proprio dai libri di Storia almeno dalla vita quotidiana dell’America, come se la sua presidenza non fosse mai avvenuta.Beyonce_Lemonade Continua la lettura di La musica (nera) racconta l’America