La spalla del selfista

di Enzo Boldi (giornalettismo.com, 17 settembre 2020)

Dopo il gomito del tennista, ecco la spalla del selfista. A svelare quale sia stata la genesi del dolore alla spalla di Matteo Salvini è stato lo stesso staff del leader della Lega: a causa dei troppi selfie, il braccio del senatore si è infiammato. E l’indicazione è arrivata dallo stesso ex ministro durante i suoi comizi nella Bergamasca, quando ha rivelato di aver preso tre Muscoril per placare il dolore. Insomma, i selfie (evento clou al termine dei suoi interventi in piazza con i fan) stanno provocando alcuni problemi al segretario del Carroccio.MatteoSalvini_selfistaA svelare il problema alla spalla è stato lo stesso Salvini durante i suoi tre comizi nei Comuni del Bergamasco (Cene, Almè e Sorisole) in cui, domenica e lunedì, si voterà per l’elezione dei sindaci (le amministrazioni uscenti sono tutte leghiste). Dai palchi, infatti, il leader del Carroccio ha rivelato: «Ieri (martedì, N.d.R.) ho preso tre Muscoril». Si tratta di un antinfiammatorio che ha effetto miorilassante per muscoli e giunture. Una notizia che ha incuriosito.

Come riporta il Corriere della Sera nella sua edizione di Bergamo, la causa di questo problema alla spalla sono i tanti selfie che Matteo Salvini scatta in compagnia dei suoi sostenitori durante gli eventi pubblici a cui partecipa e ai suoi innumerevoli comizi di piazza. A rivelarlo è stato lo stesso staff del segretario della Lega. In effetti le immagini quotidiane mostrano un senatore che non rifiuta mai un autoscatto con i suoi fan. Già da ieri, infatti, gli stessi organizzatori dei comizi del senatore del Carroccio hanno chiesto ai sostenitori di procedere in rigoroso ordine per potersi scattare un selfie in sua compagnia. E Salvini, questa volta, ha evitato di scattare lui stesso le fotografie.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>