Nigeria, star del cinema propone di prendere in prestito Obama come prossimo presidente

di Francesco Bussoletti (lastampa.it, 10 settembre 2018)

In Nigeria una delle attrici più famose, Rukky Sanda, lancia una proposta shock per le prossime presidenziali. Prendere in prestito l’ex presidente Usa, Barack Obama, per governare. In pratica la star chiede che Obama venga reclutato e assunto per un periodo di otto anni. Si tratta di una provocazione, espressa sui social media, che però potrebbe avere un seguito.Rukky-SandaSanda, infatti, è una delle più importanti influencer nella nazione africana come protagonista di “Nollywood”. Soprattutto tra i giovani. E ciò che scrive ha un peso importante. Peraltro, la sua proposta è stata già accolta da altre stelle, come l’attrice Omotola Jalade-Ekeinde e la cantante Paul Okoye. Entrambe molto amate e attive sui social. Segno che presto se ne potrebbero aggiungere altre. Quella di Sanda è solo l’ultima voce delle celebrities che si sta spendendo per le elezioni del 2019. Tutti, da Banky W, 2 Face, Kanayo O Kanayo e altri, esortano la popolazione a partecipare in massa al voto. Nel Paese, infatti, c’è grande tensione in vista del voto del 16 febbraio 2019. L’attuale capo dello Stato, Muhammadu Buhari, ha annunciato che si ricandiderà e lotterà contro quindici competitor per mantenere l’incarico. Ha promesso elezioni libere, ma in molti lamentano pericoli da alcune sue nomine. Come ai vertici dell’Intelligence e della Commissione elettorale, che potrebbero essere causa di brogli. Ciò ha scoraggiato parte della popolazione, che chiede un cambiamento radicale soprattutto sui versanti della sicurezza e della lotta alla corruzione. Anche, forse, prendendo in prestito un presidente esterno.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>