Tu quoque, Jim?

di Fulvio Abbate (huffingtonpost.it, 1° aprile 2019)

L’altro giorno il simpaticissimo comico Jim Carrey, divo e all’occorrenza disegnatore in proprio, anzi vignettista dilettante, sul suo Twitter ha piazzato un’immagine dove brillano Mussolini e la Petacci a testa in giù, un’icona-paradigma, anzi l’immagine stessa dell’epilogo del fascismo italiano a piazzale Loreto; Milano, 28 aprile 1945.

Jim Carrey via Twitter

Jim Carrey via Twitter

Continue reading

Canta che non ti passa

di Filippo Ceccarelli («Il Venerdì di Repubblica», 22 febbraio 2019)

Canta che ti passa. O forse no, al contrario: è proprio la visione degli onorevoli canterini che intoppa e aggrava il tutto. È la loro innocente ilarità, l’euforia artificiale di una mezza giornata sottratta al tran tran della politica, l’atmosfera da leziosa comunella inter-partisan…Sanremo_da_pecora_2019 Continue reading

Comunali Roma 2016. La donna gigante, cantanti e attori: i personaggi in lizza sotto i simboli

Non solo figli e nipoti col derby tra le eredi Mussolini. E Alessandro «detta Alessia», proprietaria di un club privé. Con Storace c’è il nipote di Aldo Biscardi, con Fassina il musicista Enrico Capuano

di Ernesto Menicucci (roma.corriere.it, 7 maggio 2016)

La donna gigante, la iper-vegana, il sosia musicale di Claudio Baglioni. Ma anche la proprietaria (trans) di un club per scambisti sotto mentite spoglie. E ancora «Spartaco», la ex gieffina Roberta Beta, il nipote di Aldo Biscardi.AnonimoItaliano Continue reading