Quando le star finiscono in manette per difendere i diritti di tutti

di Simona Siri (vanityfair.it, 6 ottobre 2018)

Nessuno è più socialmente impegnato delle star di Hollywood. Che si tratti di diritti degli animali, difesa dei nativi americani, aborto, controllo delle armi, ambiente, insomma uno qualsiasi dei temi sui quali la società americana è divisa politicamente – oggi più che mai –, gli attori e le attrici non si tirano indietro, ci mettono la faccia, marciano, protestano.

Ph. Alex Wong / Getty Images

Ph. Alex Wong / Getty Images

Continue reading

Tommie Smith e John Carlos a Messico 1968, quel pugno al cielo che ha cambiato il mondo

di Rosario Esposito La Rossa (ilfattoquotidiano.it, 15 ottobre 2018)

Esattamente cinquant’anni fa il mondo si fermava davanti a due afroamericani. 16 ottobre 1968, Olimpiadi di Città del Messico. Finale dei 200 metri. I favoriti sono Tommie Smith detto “The Jet” e John Carlos, entrambi statunitensi. Pronti, partenza, via. Come da copione “The Jet” vola, vola davvero, alle sue spalle John Carlos tiene il passo.Mexico_1968 Continue reading

Emily Ratajkowski e Amy Schumer arrestate durante una manifestazione per le donne a Washington

(cosmopolitan.com, 5 ottobre 2018)

Giovedì 4 ottobre la polizia di Washington, come riporta il Guardian, ha arrestato più di 300 persone che protestavano contro la nomina del giudice Brett M. Kavanaugh alla Corte Suprema degli Stati Uniti. Tra queste c’erano l’attrice e comica Amy Schumer, che è coinvolta nel movimento Time’s Up contro la violenza e le molestie sessuali, e Emily Ratajkowski.EmilyRatajkowski-AmySchumer Continue reading

Aznavour, lo chansonnier che portava le cicatrici dello scontro di civiltà

di Giulio Meotti (ilfoglio.it, 1° ottobre 2018)

Venne al mondo come Shahnour Vaghinag Aznavourian, per cambiarlo in Charles Aznavour, figlio dei primi laceri boat-people che negli anni Venti fuggirono il genocidio turco sbarcando a Marsiglia. «Sono indissociabilmente francese e armeno», diceva di sé Aznavour, morto lunedì a 94 anni.

Afp

Afp

Continue reading

Vi piace la musica della politica?

di Renato Benedetto («Sette», suppl. al «Corriere della Sera», 22 febbraio 2018)

Il juke-box della politica ha iniziato a suonare. Vasco Rossi evocato da Matteo Renzi, Orietta Berti per i Cinque Stelle, De André citato da Matteo Salvini. Certo, negli anni il juke-box si è fatto compilation, iPod, playlist elettorale, diventando sempre più liquido come i partiti e le ideologie.Born_in_the_Usa Continue reading