Il virus e il Regno: torna il romanzo profetico di papà Johnson

(ansa.it, 6 maggio 2020)

Al centro della trama un virus misterioso e letale, del tutto simile a quello che qualche decennio più tardi ha rischiato di uccidere Boris, il suo figlio più celebre. Torna alla luce quasi come una profezia (o un monito) sotto forma di opera letteraria un romanzo scritto nel lontano 1982 da Stanley Johnson, padre dell’attuale primo ministro di Sua maestà e autore – trentotto anni orsono – di un thriller a tema, The Marburg Virus, ambientato tra Germania, Stati Uniti e Africa.The_Marburg_Virus Continue reading

La foto di Queen Elizabeth in smart working

di Roberta Mercuri (vanityfair.it, 26 marzo 2020)

La regina Elisabetta II, 93 anni, è in quarantena nel castello di Windsor con il 98enne marito Filippo. Ma continua a lavorare. E mentre lavora da casa è (quasi) una di noi. Lo dimostra la nuova foto postata sul profilo Instagram della Royal Family, dove sua Maestà viene ritratta durante la settimanale udienza con il premier Boris Johnson.Queen-Johnson Continue reading

Le mille piroette di BoJo il camaleonte

di Marta Allevato (agi.it, 24 luglio 2019)

Nato a New York il 19 giugno 1964 da genitori inglesi, Alexander Boris de Pfeffel Johnson, da sempre chiamato in famiglia semplicemente Al, trascorre l’infanzia tra il Regno Unito e gli Usa cambiando casa trentadue volte in quattordici anni. Si stabilisce a Bruxelles, dove il padre Stanley, che negli Stati Uniti lavorava alla Banca mondiale, diventa funzionario della Commissione europea.Boris-Johnson-Olympics Continue reading

Manlio Di Stefano: «Ma Beppe non è xenofobo, sono battute per lo spettacolo»

Il deputato 5Stelle: «Stava male nel doppio ruolo di politico e comico, ora si dedica alla sua attività artistica e dice ciò che vuole»

di Tommaso Ciriaco (repubblica.it, 16 maggio 2016)

Roma — «Guardi, per me è tutto molto chiaro: Beppe si sente finalmente libero di dire quello che gli pare. Stava davvero male, costretto nel doppio ruolo di politico e comico. Come dire… ci era rimasto sotto. Ora finalmente se ne sbatte di tutto e tutti…». Ecco cosa sta dietro alla battutaccia di Grillo sul sindaco di Londra, secondo il deputato grillino Manlio Di Stefano. Continue reading