La Bielorussia non parteciperà all’Eurovision

(ilpost.it, 29 marzo 2021)

Dopo settimane di negoziati il comitato organizzatore dell’Eurovision, il noto festival musicale europeo, ha squalificato la Bielorussia dall’edizione 2021. Il comitato organizzatore, cioè l’Unione Europea di Radiodiffusione (Ebu), lo ha annunciato con un comunicato pubblicato venerdì sul sito dell’Eurovision. Nel comunicato si legge che la canzone bielorussa sottoposta per partecipare al festival – la seconda, dopo che la prima era stata respinta per lo stesso motivo – «viola le regole che assicurano che il festival non sia strumentalizzato» dal punto di vista politico. La Bielorussia non sarà sostituita da alcun Paese. Dall’estate del 2020 sono in corso in Bielorussia estese proteste contro il regime del presidente Aljaksandr Lukašėnka, che governa in maniera autoritaria dal 1994. Le proteste erano iniziate subito dopo le elezioni del 9 agosto, quando Lukašėnka aveva sostenuto di aver ottenuto un improbabile 80 per cento dei voti.belarus-2021-galasy-zmesta Continue reading

Il video musicale che sta facendo litigare la Macedonia del Nord

(ilpost.it, 26 marzo 2021)

Nelle ultime settimane un cantante con doppia cittadinanza bulgara e macedone, Vasil Garvanliev, ha provocato nuove tensioni tra Macedonia del Nord e Bulgaria, due Paesi che negli ultimi anni hanno avuto rapporti piuttosto complicati, soprattutto per ragioni legate alla storia, all’identità e alla lingua: solo pochi mesi fa, per esempio, la Bulgaria aveva bloccato il processo di adesione della Macedonia del Nord all’Unione Europea. L’ultima disputa tra i due Paesi si è sviluppata a causa di un video: quello della canzone Here I Stand, con cui Vasil parteciperà all’Eurovision per la Macedonia del Nord. Le tensioni erano iniziate due settimane fa, quando la televisione pubblica della Macedonia del Nord (Mrtv) aveva trasmesso un’anteprima del video per promuoverlo. A un certo punto, nel video – girato in parte alla Galleria nazionale della Macedonia, nella Capitale, Skopjie –, si vedeva un’opera d’arte che aveva i colori della bandiera della Bulgaria, ovvero bianco, verde e rosso.Vasil_Garvanliev_Here_I_Stand Continue reading