Sarkozy e l’eterno complesso di Napoleone

di Mauro Zanon (ilfoglio.it, 4 luglio 2019)

Nel settembre del 2009, in visita in uno stabilimento Faurecia, in Normandia, Nicolas Sarkozy, allora capo dello Stato, chiese ai responsabili dell’azienda di selezionare degli operai più bassi di lui per accompagnarlo durante il suo tour, affinché «nessuno fosse più alto del presidente». La notizia fu spifferata da un giornalista svizzero, Jean-Philippe Schaller, e subito rilanciata dalla stampa inglese.1_Sarkozy_ParisMatch_2019 Continue reading

Il bello della politica: da Macron a Trump tutti schiavi del trucco

In tre mesi il presidente francese ha speso 26mila euro per make up e parrucchiere. Ci sono precedenti illustri

di Vittorio Zucconi («la Repubblica», 26 agosto 2017)

Emmanuel Macron non è certo il primo. Schiavi delle luci televisive da oltre mezzo secolo – dal disastro di un Richard Nixon sudaticcio e mal rasato contro il fresco e giovanile Kennedy nel 1960 – leader politici e aspiranti condottieri dipendono oggi più da truccatori e parrucchieri che da consiglieri strategici e sondaggisti. Così l’ultima notizia racconta dei 26mila euro spesi dall’Eliseo in tre mesi.Macron-make-up Continue reading

Milioni di milioni

Katy Perry è la cantante che ha guadagnato di più nel 2015, la più seguita sui social, la più vista in tv. Ora guarda perfino alla Casa Bianca

di Mariangela Mistretta («D – la Repubblica delle Donne», 29 agosto 2015)

Negli ultimi tempi il nome Katy Perry, cantante pop americana classe ’84, si accompagna con una certa frequenza alla parola “milioni”: milioni di dollari, milioni di follower, milioni di milioni di click per un suo video, milioni di telespettatori, milioni per comprare un convento e milioni di chiacchiere su un botta-e-risposta con la sua amica e collega Taylor Swift. Continue reading

Sean Penn ringrazia Bush per aver “inventato” l’Isis: «Sono stati lui e Cheney a crearlo. Tante grazie!»

(huffingtonpost.it, 20 marzo 2015)

Sean Penn ha ringraziato l’ex presidente degli Stati Uniti George W. Bush e l’ex vicepresidente degli Stati Uniti Dick Cheney per avere “inventato” il gruppo terroristico dello Stato Islamico che sta terrorizzando il Medio Oriente, durante il talk show Conan condotto da Conan O’Brien e trasmesso dalla TBS. Come riporta il Washington Times l’attore e regista, intervistato dal conduttore, ha commentato: Continue reading