Harry e Meghan dicono addio ai social

di Antonello Guerrera (repubblica.it, 10 gennaio 2021)

Il tormentato rapporto di Harry e Meghan con i social network sembra essersi concluso. Perché, secondo l’informato Sunday Times, i duchi del Sussex, scappati in America, avrebbero detto definitivamente addio a Facebook e Twitter. Anche l’account Instagram @SussexRoyal non posta nuovi contenuti da mesi. Il motivo sarebbe “l’odio contro i due sui social media”, qualcosa che Harry e Meghan hanno spesso sottolineato negli ultimi tempi. L’ex attrice americana ha più volte denunciato di essere attaccata quotidianamente on line, con continue offese razziste e sessiste.

Ansa

Ansa

Continue reading

La prima apparizione pubblica di Harry nel Regno Unito dopo Megxit è a “Ballando con le stelle”

di Mario Manca (vanityfair.it, 15 novembre 2020)

Dal Principe Harry ormai possiamo aspettarci di tutto, persino che faccia un’apparizione a sorpresa a Strictly Come Dancing, la versione inglese di Ballando con le stelle, trasmessa dalla Bbc. È successo nel corso della puntata andata in onda sabato 14 novembre, quando il Duca di Sussex ha scelto d’intervenire in collegamento per esprimere il suo supporto all’amico JJ Chalmers, in gara insieme alla ballerina Amy Dowden. Per Harry si tratta della prima apparizione pubblica nel Regno Unito da quando lui e la moglie Meghan Markle si sono “dimessi” dalla famiglia reale, all’inizio di quest’anno.

Bbc

Bbc

Continue reading

Meghan Markle, che «voleva diventare la persona più famosa del mondo»

di Nicola Bambini (vanityfair.it, 13 ottobre 2020)

Che Meghan Markle, in vita sua, abbia sempre puntato in alto, è un dato ormai evidente. Secondo la biografa reale Lady Colin Campbell, però, l’ex attrice americana si sarebbe spinta all’estremo, in una sorta di mix tra sogno e ambizione: «La duchessa voleva diventare la persona più famosa al mondo, aveva già dato istruzioni allo staff in merito al suo piano», afferma l’esperta in un podcast della Bbc. «Lo scorso anno (quindi già prima della Megxit, N.d.R.) ho saputo da fonti private che Meghan, con la connivenza di Harry, si stava informando su tutte le cose che in America le sarebbero state proibite in quanto membro della royal family».

Ph. Toby Melville / Reuters

Ph. Toby Melville / Reuters

Continue reading

È online Archewell, il nuovo sito di Harry e Meghan

di Antonella Rossi (vanityfair.it, 22 ottobre 2020)

Dopo mesi di rumors, inizia a prendere forma concreta Archewell, la fondazione benefica di Harry d’Inghilterra e Meghan Markle, che da poche ore ha un sito ufficiale: www.archewell.com. In homepage, l’unica pagina finora, il significato del nome, un omaggio al primogenito della coppia, Archie Harrison. Arch deriva dal Greco e significa “fonte di azione”. A disposizione anche la possibilità d’iscriversi al portale per ricevere informazioni e aggiornamenti sulle attività benefiche dei duchi; ma inserendo i propri dati (almeno per il momento) non arriva alcuna news, nemmeno un messaggio automatico di benvenuto.Archewell-Foundation-website Continue reading

Harry, da «giullare» a «rockstar»

di Nicola Bambini (vanityfair.it, 20 ottobre 2020)

Da «giullare di corte» a «rockstar». Stando al resoconto del biografo Robert Lacey, sarebbe questa la parabola del principe Harry all’interno della royal family. L’esperto, parlando con Good Morning America, ha infatti criticato il Palazzo per aver trattato il duca di Sussex come un «erede di scorta», creando in lui una sorta di risentimento che si sarebbe tramutato in azione grazie ai consigli di Meghan Markle.

Ph. Steve Parsons / Reuters

Ph. Steve Parsons / Reuters

Continue reading