Il concerto di Richard Branson per il Venezuela

(ilpost.it, 21 febbraio 2019)

Il miliardario Richard Branson, l’imprenditore britannico fondatore del Virgin Group, sta organizzando un concerto per venerdì 22 febbraio al confine tra Venezuela e Colombia per raccogliere fondi in aiuto alla popolazione venezuelana. L’evento, chiamato Venezuela Aid Live, è stato pensato come il famoso Live Aid, il concerto del 1985 in cui vennero raccolti 125 milioni di dollari per le persone afflitte dalla carestia in Etiopia.Branson-Venezuela Continue reading

I segreti di Meghan

di Luigi Ippolito («Corriere della Sera», 12 maggio 2018)

Una principessa rivoluzionaria: nel senso più politico della parola. È così che descrive Meghan Markle il biografo di Diana, Andrew Morton, che ha da poco dato alle stampe un libro sulla vita dell’attrice hollywoodiana prossima sposa del principe Harry. «È sempre stata un’attivista — spiega —.MeghanMarkle Continue reading

Il “One Love Manchester” è la Woodstock del XXI secolo

È il segno dei tempi che cambiano, una rivoluzione mediatica che ha portato centinaia di milioni di spettatori a guardare un susseguirsi di artisti per oltre tre ore su PC, smartphone, tablet e televisioni, senza limiti territoriali né di diritti. È il concerto digitale che divora quello fisico, elevandolo ad atto universale

di Marco Paretti (fanpage.it, 5 giugno 2017)

Aver partecipato a Woodstock significava essere una piccola divinità. Lo si era al di fuori di New York, figuriamoci al di fuori degli Stati Uniti. Nel 1969 e, in generale, negli anni successivi, aver partecipato a quella onda energetica, calderone di suoni ed emozioni e culmine di una generazione significava essere automaticamente elevati a figure chiave, spettatori di una rivoluzione globale consumata anche solo in quei tre giorni di festival.KATY-PERRY-MANCHESTER Continue reading