Lo sport dei vinti e dei vincitori

di Tommaso Labate («Sette», suppl. al «Corriere della Sera», 3 agosto 2018)

Una volta che l’avevano invitato a un mega raduno di politici e banchieri appassionati di fitness e benessere, una specie di “Cernobbio del wellness” che andava in scena al palazzetto dello sport di Cesena, Giulio Andreotti – nel declinare l’invito per ragioni di salute – decise comunque di mandare un videomessaggio.

Ph. Massimo Sestini

Ph. Massimo Sestini

Continue reading

Arriva l’acqua di Giorgia Meloni: lo sfottò a Chiara Ferragni in un video

(tpi.it, 13 ottobre 2018)

Anche Giorgia Meloni si inserisce nella polemica in merito all’acqua Evian brandizzata Chiara Ferragni. In un ironico video pubblicato sulla propria pagina Facebook ufficiale, la leader di Fratelli d’Italia ha mostrato una bottiglietta con il suo viso al posto dell’etichetta: «All’acqua della Ferragni, che costa 8 euro a bottiglia, noi rispondiamo con l’acqua Giorgia Meloni, che non costa niente perché l’acqua è un bene pubblico».acqua-meloni Continue reading

Alla guerra dei post

di Luca Bottura («la Repubblica», 13 ottobre 2018)

Sergio Mattarella non ha un proprio account social. Per fortuna. Ma deve averne ben compresa la nefasta influenza sulle kinderhaus che si ritrova a sovrintendere, quando, argomentando sulle sparate del Ministro della Paura contro Bankitalia, ha ricordato che il potere può dare alla testa.Salvini-Viminale Continue reading

Xi Jinping diventa un quiz televisivo per trasformare i millennial in bravi comunisti

(agi.it, 4 ottobre 2018)

Xi Jinping diventa un quiz per trasformare i millennial in bravi comunisti. Non è la prima volta che la figura del presidente cinese si presta a diventare strumento di propaganda. In passato è stato oggetto di canzoni nazionaliste diffuse sui social cinesi ed è persino diventato un cartone animato in chiave anti-corruzione.XiJinping_quiz_tv Continue reading

Il calendario 2019 di Vladimir Putin: 12 mesi in compagnia dello zar

(huffingtonpost.it, 4 ottobre 2018)

Non solo un presidente, ma un vero e proprio sex symbol. Così Vladimir Putin appare nel nuovo calendario 2019, in commercio da pochi giorni. Come ogni anno la tradizione è stata mantenuta e il capo del Cremlino si mostra agli occhi dei russi nella migliore forma possibile, sfoggiando una linea invidiabile, superati i 60 anni.

The Associated Press via Twitter

The Associated Press via Twitter

Continue reading