Il concerto di Richard Branson per il Venezuela

(ilpost.it, 21 febbraio 2019)

Il miliardario Richard Branson, l’imprenditore britannico fondatore del Virgin Group, sta organizzando un concerto per venerdì 22 febbraio al confine tra Venezuela e Colombia per raccogliere fondi in aiuto alla popolazione venezuelana. L’evento, chiamato Venezuela Aid Live, è stato pensato come il famoso Live Aid, il concerto del 1985 in cui vennero raccolti 125 milioni di dollari per le persone afflitte dalla carestia in Etiopia.Branson-Venezuela Continue reading

Non solo Nick Cave. Ecco tutti quelli che non si piegano alla censura anti-Israele

L’artista australiano ha parlato della pressione esercitata sugli artisti dai movimenti internazionali anti-israeliani: i musicisti che si esibiscono in Israele sono costretti a “passare attraverso una sorta di umiliazione pubblica da parte di Roger Waters and co”

(ilfoglio.it, 21 novembre 2017)

Sarà anche il poeta oscuro del rock ma la sua posizione è limpida: domenica scorsa, Nick Cave ha accusato il movimento anti-israeliano BDS (Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni) di cercare di dividere i musicisti, “bulleggiandoli” e “imbavagliandoli”, e ha detto di aver preso una “posizione di principio” scegliendo di esibirsi in Israele. L’artista australiano, uno dei più influenti e carismatici interpreti della musica contemporanea, è molto popolare in Israele e i suoi due prossimi spettacoli a Tel Aviv sono già sold out.Cave-Israele Continue reading

Anatema di Roger Waters contro Robbie Williams: «Canti a Tel Aviv, ipocrita»

di Francesco Battistini («Corriere della Sera», 1° maggio 2015)

Gerusalemme – Comincia la lettera aperta con un «caro Robbie». Ma la cortesia finisce qui. Poche righe e Roger Waters sa subito che corde pizzicare. Liquida il collega Robbie Williams come un «popolare intrattenitore inglese». Poi gli dà dell’ipocrita. Quindi gli rimprovera una «spaventosa indifferenza». E infine viene alla sostanza Continue reading