Ucraina: i deputati chiedono il divieto di ingresso a Toto Cutugno

(ansa.it, 16 marzo 2019)

Un gruppo di deputati ucraini ha chiesto al capo dei servizi di sicurezza (Sbu) Vasily Gritsak di precludere l’ingresso in Ucraina al cantante Toto Cutugno per le sue presunte posizioni filorusse: lo ha detto al telefono all’Ansa uno dei parlamentari che hanno avanzato la richiesta, Viktor Romanyuk, confermando il contenuto di un articolo apparso ieri su Economistua.com.Ucraina-TotoCutugno Continue reading

L’Ucraina inserisce Al Bano nella lista nera: «Minaccia alla sicurezza nazionale»

(bari.repubblica.it, 11 marzo 2019)

Il ministero della Cultura ucraino ha inserito anche il cantante Albano Carrisi (Al Bano) nella lista degli individui che considera una minaccia alla sicurezza nazionale. La lista nera è compilata e aggiornata dal ministero della Cultura in base alle richieste del Consiglio di Sicurezza e Difesa nazionale dell’Ucraina, dei servizi di sicurezza ucraini e del Consiglio della Tv e Radio nazionali.Ucraina-AlBano Continue reading

Tvboy colpisce ancora

(rainews.it, 14 giugno 2018)

Nuovo blitz di Tvboy. Il collettivo – dopo il murale che ritraeva Salvini e Di Maio che si baciavano appassionatamente – è tornato a disegnare sui muri della Capitale. Ancora una volta in pieno centro. In Piazza della Torretta, a pochi passi dalla Camera, è apparso il murale del premier Giuseppe Conte.1 Continue reading

Il calendario 2019 di Vladimir Putin: 12 mesi in compagnia dello zar

(huffingtonpost.it, 4 ottobre 2018)

Non solo un presidente, ma un vero e proprio sex symbol. Così Vladimir Putin appare nel nuovo calendario 2019, in commercio da pochi giorni. Come ogni anno la tradizione è stata mantenuta e il capo del Cremlino si mostra agli occhi dei russi nella migliore forma possibile, sfoggiando una linea invidiabile, superati i 60 anni.

The Associated Press via Twitter

The Associated Press via Twitter

Continue reading

The Putin show

di Micol Flammini (ilfoglio.it, 9 settembre 2018)

Andrei Elkin è un fumettista russo. Lavora per la Deutsche Welle e martedì ha pubblicato una vignetta che riassume un’ansia antica e molto comune in Russia. Un giornalista è prostrato ai piedi di Vladimir Putin, non osa nemmeno guardarlo in faccia, ha il volto schiacciato sul pavimento e domanda al Presidente: «Non teme che possa diffondersi il culto della sua personalità?».

LaPresse

LaPresse

Continue reading