Harry e Diana, lo stesso impegno contro le mine antiuomo

di Nicola Bambini (vanityfair.it, 27 maggio 2020)

Il principe Harry e Lady Diana, insieme sulla stessa strada. Il duca di Sussex, infatti, ha scritto una lettera di ringraziamento a The Halo Trust, l’organizzazione no-profit alla quale era particolarmente legata sua madre e che si occupa della messa in sicurezza di scenari post bellici, soprattutto della rimozione di mine terrestri. «La vostra determinazione anche davanti al Coronavirus è ammirevole», si legge.Harry_Diana_HaloTrust«In questi tempi difficili, la speranza nasce dalla luce della comune umanità. E in nessun luogo brilla una luce più luminosa della vostra», aggiunge Harry. Che ci tiene a ricordare come The Halo Trust abbia fornito un contributo importante anche nella battaglia contro il Covid-19, fornendo ambulanze, kit di igiene e dispositivi di sicurezza nei 25 Paesi in cui sta operando, tra cui Libia, Somalia e Afghanistan.

«La pandemia non conosce fronti», scrive il principe inglese. «Vi rendo onore per la rapidità con cui, pur rimanendo fedeli al vostro compito principale, avete affrontato anche una sfida inaspettata e difficilissima. D’altronde quando i Paesi hanno cominciato a chiudere i propri confini e viaggiare è diventato complicato, avreste potuto scegliere di sospendere le operazioni. Invece siete andati avanti alla grande». Tra l’altro, proprio grazie a The Halo Trust, lo scorso settembre Harry – durante un viaggio in Angola – ha camminato lungo la celebre strada che percorse Lady D nel 1997: «È stato emozionante passare da qui, 22 anni dopo mia madre, e vedere che la trasformazione è avvenuta, qualcosa è cambiato davvero», ha affermato in quell’occasione. «Sono estremamente orgoglioso di supportare un’organizzazione così straordinaria». Harry, sulle orme di mamma Diana.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>