Trump si pente spesso dei suoi tweet

(agi.it, 25 luglio 2020)

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha fatto una rara ammissione, raccontando di “amare” usare Twitter ma di pentirsi “troppo spesso” di alcuni suoi cinguettii. «Ai vecchi tempi», ha confessato il capo della Casa Bianca in un’intervista a Dave Portnoy, il fondatore di Barstool Sports, «si usava scrivere una lettera, la mettevi sul tavolo e quando tornarvi il giorno dopo dicevi “sono contento di non averla inviata”, ma con Twitter non si può fare».trump-vs-twitter«Posti in un attimo, ti senti bene e poi inizi a ricevere telefonate del tipo “hai veramente detto questo?”. E dici “cosa c’è di male?” E scopri molte cose», ha spiegato Trump, sottolineando che sono più i suoi retweet a metterlo “in difficoltà” che non i tweet.