Beppe Grillo, dove sei?

di Benedetto Della Vedova (linkiesta.it, 27 marzo 2020)

Il momento chiede a tutti noi di praticare un inedito spirito repubblicano. Siamo chiamati alla cooperazione, alla responsabilità nel comportamento privato e alla temperanza nel confronto pubblico. Dobbiamo avere e promuovere fiducia nelle istituzioni per come le abbiamo e per chi le guida, fiducia nei media, fiducia nella scienza ufficiale e in chi la divulga.grillo_elevato Continue reading

Sciogliere i 5 Stelle, un gran finale da mattatore per Beppe Grillo

di Fulvio Abbate (linkiesta.it, 30 ottobre 2019)

Slam! Ma sì, a questo punto ben venga che Grillo proceda pure a sciogliere il suo MoVimento. Dica soltanto: ragazzi, dai, abbiamo giocato, tutti a casa, smontate i gazebi, chiudete i meet-up, sgommiamo, è finita! Restando in tema, non ricordo chi per primo abbia pronunciato una celebre frase da sticker che ipotizza, opportuna, una fine spaventosa piuttosto che uno spavento senza fine.beppe-grillo-m5s Continue reading

La maschera di Grillo-Joker

di Ida Dominijanni (internazionale.it, 17 ottobre 2019)

Che ci faceva la maschera di Joker sulla faccia di Beppe Grillo la sera del decimo compleanno del Movimento 5 Stelle? In che rapporto sta quella maschera con il discorso “visionario” e spiazzante che il fondatore ha recitato per rinverdire la sua aura al cospetto dei dirigenti e dei militanti disorientati dalla loro mutazione genetica?

Ap / LaPresse

Ap / LaPresse

Continue reading

Troppa cattiva televisione può portare al populismo?

di Oliver Burkeman (“The Guardian” / internazionale.it, 28 agosto 2019)

Di questi tempi il mondo è così confuso, politicamente parlando, che è facile pensare che lo siano anche i motivi per cui ci confonde. E se invece fossero semplici? E se, per esempio, una delle ragioni dell’ondata di populismo degli ultimi anni – Trump, la Brexit, l’ascesa dell’estrema destra in Europa – fosse che gli elettori hanno visto troppa tv spazzatura, che gli ha mandato in pappa il cervello?

Ph. Andy Ryan / Getty Images

Ph. Andy Ryan / Getty Images

Continue reading

Il voto sulla piattaforma Rousseau? Come il televoto di “Ballando con le stelle” e “X Factor”

(giornalettismo.com, 31 agosto 2019)

«Guardi, è tutto controllato secondo per secondo. Ma io sono un tecnico. Certifico solo il voto. È un po’ come il televoto di Ballando con le stelle e X Factor». A parlare è Valerio Tacchini, 56 anni, notaio nonché certificatore dei voti su Rousseau (oltre ad essere anche consulente del ministro dei Beni Culturali, Bonisoli), ed ex notaio di programmi televisivi come L’isola dei famosi.

Ph. Andreas Solaro / Getty Images

Ph. Andreas Solaro / Getty Images

Continue reading