Viva la selfie guerrilla

di Maurizio Crippa (ilfoglio.it, 7 maggio 2019)

Soltanto quei noiosi del Pd hanno così poco talento per il Situazionismo da non aver capito che a Salerno è successa una meraviglia: a Matteo Salvini è scappato il telefonino di mano. Ha perso le staffe, ha fatto intervenire le guardie per sequestrare l’arma irriverente alla ragazza che gli si era avvicinata col sorriso, per il solito selfie, ma appena messo il ministro nell’inquadratura ha iniziato a mitragliarlo a brutto muso: “Non siamo più terroni di merda?”.selfie_guerrilla Continue reading

Sotto la maschera delle fidanzate

di Filippo Ceccarelli («Il Venerdì di Repubblica», 19 aprile 2019)

Accelerati, vistosi e turbolenti appaiono gli sviluppi visivi, carnali e sentimentali della Terza Repubblica. Al culmine della quale, grazie al provvido lancio di Chi, si staglia la foto, scattata anni orsono, che ritrae in velata mise e piumatissima maschera la terza e nuova fidanzata del vicepremier Di Maio, pure raffigurata “in lingerie nera sexy” e “pose ad alto tasso erotico”.VirginiaSabaChi Continue reading

Salvini e Di Maio litigano pure sul look

di Federica Mochi (adnkronos.com, 19 maggio 2019)

Ti sei tolto la felpa per indossare l’abito buono della vecchia politica, dice Di Maio. E Salvini che fa? Non passano neanche due ore che sale sul palco del Teatro Cristallo a San Bonifacio, Ferrara, indossando il formal suit del perfetto uomo delle istituzioni: abito grigio e camicia bianca.

Fotogramma

Fotogramma

Continue reading

Come la Lega spende i soldi sui social

(ilpost.it, 13 maggio 2019)

Per la campagna elettorale in vista delle elezioni europee, che si terranno il prossimo 26 maggio, la Lega sta spendendo decine di migliaia di euro sui social network per promuovere le attività di Matteo Salvini, il suo leader nonché vicepresidente del Consiglio. Gli annunci sponsorizzati su Facebook dalla Lega coprono numerosi argomenti, dalla propaganda contro gli immigrati ai video dei discorsi di Salvini.adv-lega-social-19 Continue reading

Riprese di nascosto politici e mafiosi: il film del “finto” candidato sindaco di Palermo

di Massimo Ferraro (tpi.it, 22 ottobre 2018)

Si era candidato a sindaco di Palermo nella primavera del 2017, presentandosi come il Davide dei palermitani in grado sconfiggere il Golia della mala politica siciliana. Ismaele La Vardera, giornalista 22enne, era il candidato anti establishment su cui avevano scommesso Matteo Salvini e Giorgia Meloni: i due leader di Lega e Fratelli d’Italia lo avevano incontrato e corteggiato. Ma non potevano immaginare che quegli incontri sarebbero diventati un documentario.la-vardera Continue reading