Elton John contro la Brexit: «Sono un cittadino europeo, non un idiota inglese imperialista»

(huffingtonpost.it, 31 maggio 2019)

Elton John, durante il concerto all’Arena di Verona del 29 maggio, ha detto di essersi vergognato del voto dei propri connazionali sulla Brexit: «Mi vergogno del mio Paese per quello che ha fatto. Si sono divise le persone. Sono stufo a morte dei politici, specialmente dei politici britannici. Sono stanco della Brexit. Io sono europeo. Non sono uno stupido, idiota inglese imperialista».

Mondadori Portfolio via Getty Images

Mondadori Portfolio via Getty Images

Continue reading

Com’è nata e come continuerà la protesta dei nastri arcobaleno a Sanremo 2016

È stato il blogger Andrea Pinna a inventarla su Facebook. E ora potrebbe unirsi Hozier

di Alice Castagneri – Paola Italiano (lastampa.it, 10 febbraio 2016)

Ieri sera cinque cantanti su dieci hanno portato sul palco un simbolo arcobaleno, accogliendo l’appello lanciato in Rete poco prima dell’inizio del Festival. Noemi, Enrico Ruggeri e Irene Fornaciari hanno appeso il fiocco colorato al microfono, Sergio Carnevale l’ha infilato nel taschino. Arisa, invece, l’ha legato al polso.Enrico Ruggeri Continue reading

Sanremo 2016, uno spettro si aggira sul Festival: il gender

di Beatrice Dondi (huffingtonpost.it, 9 febbraio 2016)

Uno spettro si aggira sul Festival: il gender. L’ansia che arrivi davvero Elton John sul palco vestito da Monica Cirinnà imbracciando una pletora di bambini comprati a Piazza Eroi Sanremesi è tale che tutta la prima serata di questa sessantaseiesima edizione ne è condizionata nel profondo. Continue reading

La diplomazia parallela del mondo dello “star system”

Spesso più efficace (e diretta) nella difesa dei diritti

di Massimiliano Panarari («La Stampa», 14 settembre 2015)

Da tempo ci siamo abituati alla politica pop, ma adesso scocca l’ora della pop-politica estera. Il suo alfiere n. 1 sembra essere il musicista e cantante britannico Elton John, dotato di quella che si presenta come una vera e propria agenda diplomatica, fatta di priorità e obiettivi e imperniata sui diritti civili e la lotta contro l’omofobia. Continue reading