I politici si mettono in posa, è Instagram-mania

Cucina, familiari, sport e poco spazio al lavoro. I big dei partiti sul “social” più amato dagli adolescenti per rilanciare l’immagine

di Tommaso Labate (corriere.it, 7 settembre 2017)

«Stasera siamo in tanti e facciamo tutti primi piatti. Ecco qua, con gli gnocchi alla romana. Stamattina avevo fatto l’impasto con l’acqua, il semolino…», sussurra Daniela Santanchè immortalata in video dallo smartphone, vestito bianco, abbronzatissima, verosimilmente a bordo di quei due tacchi a spillo che sono quasi un marchio di fabbrica.DI_MAIO_DI_BATTISTA Continue reading

La lunga campagna elettorale del non candidato Zuckerberg

Mr. Facebook: “Niente politica”. Ma visita 30 Stati per “conoscere meglio gli americani” E assume i consiglieri di Obama e Hillary. La sua popolarità però è solo al 24 per cento

di Federico Rampini (repubblica.it, 8 agosto 2017)

Mark Zuckerberg for President? La sinistra americana, tuttora depressa e disorientata nonostante il caos-Trump, sogna un cavaliere bianco che arrivi al galoppo per salvarla. Chi meglio del giovane che ha inventato il social medium da due miliardi di utenti?fb Continue reading

Il papà dell’antivirus John McAfee compie 70 anni e vuole diventare presidente degli Usa

La vita dell’eccentrico informatico candidato alla presidenza degli Stati Uniti

di Vincenzo Scagliarini (corriere.it, 18 settembre 2015)

1. Sesso, droga e sicurezza informatica

Sesso, droga, paranoia, armi automatiche e un’accusa di omicidio. Quella di John McAfee, che il 17 settembre compie settant’anni, non è la vita che ci si aspetta da un informatico. Tanto meno dal padre del primo antivirus commerciale, che porta il suo nome. Nella comunità degli esperti le opinioni variano: c’è chi lo ritiene un buffone e chi una leggenda.john_mcafee_video Continue reading

Chi è Jimmy Morales, il comico che ha vinto le elezioni in Guatemala

Un trionfo con il 67% dei voti. Conservatore e di origini povere, ha cavalcato l’ondata di antipolitica. E per spiegare il suo programma ha raccontato barzellette

(di Filippo Femia, lastampa.it, 26 ottobre 2015)

«Vi ho fatto ridere come comico, non vi farò piangere da presidente». Alla fine lo slogan ha funzionato: l’attore Jimmy Morales è stato preso sul serio e ha vinto le elezioni in Guatemala. Nel ballottaggio di ieri ha battuto l’ex first lady Sandra Torres con oltre il 67% (1,4 milioni di voti di scarto).Morales Continue reading

Kanye West, Donald Trump, Bernie Sanders: il “gioco del disturbo” nelle presidenziali Usa

di Howard Fineman (huffingtonpost.it, 2 settembre 2015)

È una cosa assolutamente naturale che Kanye West abbia annunciato la propria candidatura alla presidenza. È naturale che l’abbia fatto in modo piuttosto anticonvenzionale: cioè durante la premiazione ai Video Music Awards di Mtv. Ed è altrettanto naturale che in giro ci sia gente che lo prende sul serio, o almeno, che non gli ride in faccia. L’unico errore del signor West è quello di aver deciso di non candidarsi fino al 2020.West_mtv Continue reading