Trump, il mondo della moda in subbuglio. Wintour grande sconfitta

La direttrice di Vogue America dedica la copertina di dicembre a Michelle Obama. Ma non è la sola a essere rimasta delusa dall’esito delle elezioni Usa

di Eva Desiderio (quotidiano.net, 13 novembre 2016)

La donna più potente della moda americana (e non solo), Anna Wintour, per ora tace ma agisce. È lei una delle grandi sconfitte nella nuova era del neoeletto presidente Donald Trump, e con lei molti del mondo del fashion internazionale che parlano apertamente di elezione “devastante” e postano statue della libertà in lacrime e bandiere americane listate a lutto.michelle-o_vogueamerica Continue reading

Ivana Trump chiede all’ex marito di nominarla ambasciatrice degli Usa in Repubblica Ceca

di Antonio Bonanata (ilmessaggero.it, 14 novembre 2016)

Ivana Trump, l’ex moglie del neoeletto presidente degli Stati Uniti (con cui è rimasta in buoni rapporti pur avendo ingaggiato una battaglia legale sull’utilizzo del nome), ha chiesto di nominarla ambasciatrice presso il suo Paese d’origine, la Repubblica Ceca. Ivana Marie Zelníčková, questo il suo vero nome, è nata 67 anni fa a Zlin, nella regione della Moravia.ivanat_vanityfair Continue reading

Usa, scoppia il «caso Ivanka»: conflitto di interessi per la figlia prediletta di Donald Trump

Pubblicizza i suoi prodotti in tv e incontra i leader stranieri. Negli Stati Uniti dal 1967 una legge vieta al presidente di assegnare incarichi nell’amministrazione ai congiunti

di Giuseppe Sarcina (corriere.it, 19 novembre 2016)

New York — Lo «Style Alert» è di grande momento: «Ivanka Trump indossa il suo braccialetto favorito della collezione “Metropolis” nella trasmissione “60 minutes”». Nell’immagine compaiono Ivanka con un vestito rosa, il marchio, anch’esso rosa, della sua azienda personale «Ivanka Trump» e la riproduzione del gioiello in oro, cesellato con disegni geometrici e in vendita a 10.800 dollari.marketing-ivanka-trump Continue reading

L’uomo che ha creato il mostro

L’autore della stravenduta biografia di Trump che ha contribuito alla sua popolarità pensa che la sua presidenza possa portare “alla fine della civiltà”

(ilpost.it, 22 luglio 2016)

In una lunga intervista alla rivista New Yorker, Tony Schwartz – autore di The Art of the Deal, la biografia di Donald Trump pubblicata nel 1987 – ha raccontato di «provare rimorso per aver contribuito a presentare Trump in un modo che gli ha dato grande attenzione e lo ha reso più affascinante di quel che è».the_art_of_the_deal Continue reading

Trump è un marchio registrato in Cina, ma non appartiene a Donald

Respinto il ricorso del neopresidente che dovrà anche pagare le spese legali

di Bruno Ruffilli (lastampa.it, 15 novembre 2016)

Trump è un marchio registrato in Cina, ma non appartiene al neoeletto presidente americano. Dopo una battaglia legale durata anni, infatti, ieri l’ufficio marchi e brevetti dell’ente per l’industria e il commercio cinese ha rigettato la richiesta di registrazione del marchio Trump perché ricorda troppo da vicino quello di un’azienda edile di Liaoning, nel nord della Repubblica Popolare.trump_tata Continue reading