Archivio mensile:Dicembre 2019

“Tolo Tolo”, le recensioni del film di Checco Zalone

di Antonio Scali (tpi.it, 28 dicembre 2019)

C’è grande attesa per l’uscita di Tolo Tolo, il nuovo film di Checco Zalone nelle sale di tutta Italia a partire dal 1° gennaio 2020. L’attore pugliese ha presentato la pellicola nella giornata di ieri, 27 dicembre 2019, dopo le tante polemiche che lo hanno travolto, a causa in particolare della canzone Immigrato, accusata di razzismo.ToloTolo_CheccoZalone Continua la lettura di “Tolo Tolo”, le recensioni del film di Checco Zalone

Chef Rubio in missione umanitaria a Gaza

di Anna Lupini (repubblica.it, 27 dicembre 2019)

La fine del suo contratto con Discovery e l’addio ai programmi sullo street food che lo hanno reso celebre avevano recentemente suscitato un polverone. Qualche tempo dopo Gabriele Rubini, ovvero Chef Rubio, chiarisce le motivazioni che lo hanno condotto a certe scelte: il desiderio di occuparsi, a tempo pieno e senza vincoli derivanti da un contratto con un network televisivo, delle cose che lo appassionano di più.

Ph. André Lucat / Gaza Freestyle
Ph. André Lucat / Gaza Freestyle

Continua la lettura di Chef Rubio in missione umanitaria a Gaza

Fan di “Star Wars” muore sventando una strage, Lucas Film lo nomina Jedi

di Shadow Ranger (bufale.net, 26 dicembre 2019)

A volte, dobbiamo bilanciare le richieste di asseverazione di bruttezza e cattiveria che ci mandate ogni giorno con qualche richiesta di asseverazione di bontà. Siamo un po’ stupiti, però, che le stesse persone che credono, senza dubbio alcuno, ad ogni crudeltà e malvagità si stupiscano dinanzi al bene.

starwarsnews.it
starwarsnews.it

Continua la lettura di Fan di “Star Wars” muore sventando una strage, Lucas Film lo nomina Jedi

Il cameo cinematografico di Trump cancellato in Canada

di Gabriele Fazio (agi.it, 27 dicembre 2019)

La messa in onda di Mamma ho perso l’aereo 2, secondo e ultimo capitolo della saga che vede protagonista il piccolo e disastroso Kevin McCallister, interpretato da Macaulay Culkin, un classico delle festività natalizie, rischia di diventare un caso politico: nella versione portata in tv dalla Canadian Broadcasting Company (Cbc) sarebbe stato tagliato il cameo di Donald Trump.DonaldTrump-HomeAlone Continua la lettura di Il cameo cinematografico di Trump cancellato in Canada

I 75 anni de “L’Uomo Qualunque”

di Maurizio Stefanini (linkiesta.it, 20 dicembre 2019)

Giusto 75 anni fa, il 27 dicembre 1944, nacque L’Uomo Qualunque. All’inizio come settimanale: a Roma, mentre ancora nel Nord c’erano la Repubblica Sociale Italiana, i tedeschi e i partigiani. «Questo non è un giornale umoristico, pur pubblicando caricature e vignette», spiegava l’editoriale.Fronte_dell_uomo_qualunque Continua la lettura di I 75 anni de “L’Uomo Qualunque”

Il gesto a noi noto come “saluto romano”

di Livia Capponi («Corriere della Sera – La Lettura», 17 gennaio 2016)

Il gesto a noi noto come “saluto romano”, con il braccio destro teso, alzato a circa 135 gradi dal corpo, e con le dita della mano unite, adottato dal regime fascista e poi dal nazismo, si presentava esplicitamente come un revival dell’eredità di Roma. Ma esisteva davvero quel gesto specifico di saluto nel mondo antico?

Jacques-Louis David, “Il giuramento degli Orazi” (Musée du Louvre, Parigi)
Jacques-Louis David, “Il giuramento degli Orazi”
(Musée du Louvre, Parigi)

Continua la lettura di Il gesto a noi noto come “saluto romano”

Smarriti tra social, fake e libertà di parola

di Stefano Diana (huffingtonpost.it, 5 dicembre 2019)

Sacha Baron Cohen non è solo un attore e un grande comico, ma uno strepitoso culture jammer della gloriosa stirpe di Joey Skaggs e degli Yes Men. Come tutti gli eroi del pranking, Baron Cohen manipola i potenti sospendendo per un istante i rapporti di forza usuali e portando alla luce la verità mediante la menzogna.fake-news Continua la lettura di Smarriti tra social, fake e libertà di parola