Archivio mensile:Giugno 2020

Dopo De Donno a Mantova, spunta Zangrillo sindaco a Milano

di Gianmichele Laino (giornalettismo.com, 29 giugno 2020)

La presenza molto invasiva di scienziati (non sempre virologi, ma medici e ricercatori) in televisione in questi mesi – al di là dell’emergenza informativa causata dal Coronavirus – qualche sospetto deve farlo venire. Anche perché, se le indicazioni dei virologi sembravano essere fondamentali all’inizio per conoscere aspetti ed evoluzioni della pandemia, adesso questa presenza rischia di trasformarsi in vero e proprio agone, viste le opinioni discordanti che tanti scienziati stanno dando in pasto all’opinione pubblica.Berlusconi_Zangrillo_2013 Continua la lettura di Dopo De Donno a Mantova, spunta Zangrillo sindaco a Milano

Elogio di Jürgen Klopp

di Ferdinando Cotugno (linkiesta.it, 27 giugno 2020)

Parafrasando il motto “Marxista, tendenza Groucho”, uno potrebbe azzardare un “Laburista, tendenza Jürgen”. L’impatto di Klopp sul calcio inglese ha pochi precedenti: quattro finali europee in cinque anni, una Champions League, un Mondiale per Club e ovviamente il campionato vinto giovedì sera, cosa che a Liverpool non succedeva da una generazione. Ma vale la pena parlare anche del suo impatto sulla società in senso ampio.

Ph. Shaun Botterill / Getty Images
Ph. Shaun Botterill / Getty Images

Continua la lettura di Elogio di Jürgen Klopp

L’emergenza Coronavirus gestita da Boris Johnson diventa una serie tv

di Fulvia Caprara (lastampa.it, 26 giugno 2020)

Il premier Boris Johnson alle prese con la pandemia. La storia è talmente appassionante e ricca di inediti retroscena che presto la vedremo in forma di serie tv, con la firma del premiato regista Michael Winterbottom e con la sceneggiatura arricchita dalla collaborazione con Tim Shipman, giornalista politico del Sunday Times. Realizzato da Fremantle insieme a Richard Brown, produttore esecutivo del successo globale True Detective, la serie ripercorrerà le tappe cruciali della crisi «nazionale e personale» del leader inglese, una delle fasi più buie attraversate dal Regno Unito dalla fine della Seconda guerra mondiale.

variety.com / Shutterstock
variety.com / Shutterstock

Continua la lettura di L’emergenza Coronavirus gestita da Boris Johnson diventa una serie tv

Giuseppe De Donno, alias Joseph Dominus, dalla plasmaterapia alla candidatura a sindaco

di Selvaggia Lucarelli (tpi.it, 27 giugno 2020)

Giuseppe De Donno è intenzionato a candidarsi a sindaco di Mantova e non è una sorpresa. Dopo mesi di post a colpi di hashtag, endorsement di Matteo Salvini, servizi de Le iene in cui lo si dipinge come l’uomo che curerà tutti col plasma e risse mediatiche, pare che appunto si candiderà con una lista civica. Ed è un escamotage di Salvini per far fuori il sindaco Pd Mattia Palazzi: con Stefano Rossi candidato per la Lega e De Donno in una lista civica con il patto di sostenersi al ballottaggio, Palazzi potrebbe essere già sconfitto in partenza.

bufale.net
bufale.net

Continua la lettura di Giuseppe De Donno, alias Joseph Dominus, dalla plasmaterapia alla candidatura a sindaco

Lino Banfi testimonial del governo per l’uso corretto della mascherina

(blitzquotidiano.it, 26 giugno 2020)

Lino Banfi torna protagonista della vita politica del governo. L’attore pugliese è, infatti, stato chiamato da Palazzo Chigi per uno spot che promuove l’utilizzo della mascherina contro il Coronavirus. Nel breve filmato il comico di Andria dimostra con i fatti e spiega a parole come indossare correttamente il dispositivo di protezione individuale. In particolare, ha spiegato Palazzo Chigi su Twitter rilanciando il video, Lino Banfi è «il testimonial di una campagna del Ministero della Salute per promuovere l’uso corretto della mascherina, un presidio indispensabile per la Fase 2 nella prevenzione contro il Covid-19».Coronavirus_LinoBanfi Continua la lettura di Lino Banfi testimonial del governo per l’uso corretto della mascherina

Polonia: Szymon Hołownia dal talent show alle presidenziali

di Leonardo Pietro Moliterni (periodicodaily.com, 27 giugno 2020)

Al terzo posto nei sondaggi appare Szymon Hołownia, giornalista, [presentatore televisivo, scrittore e attivista per i diritti umani – N.d.C.] e candidato indipendente. Hołownia è stato il primo ad annunciare ufficialmente la sua candidatura l’8 dicembre 2019 e fa della sua apartiticità il suo principale cavallo di battaglia.

Ph. Piotr Molecki / East News
Ph. Piotr Molecki / East News

Continua la lettura di Polonia: Szymon Hołownia dal talent show alle presidenziali

Le signore Trump non se la prendono, si prendono tutto

di Guia Soncini (linkiesta.it, 13 giugno 2020)

C’è un interrogativo che accompagna i dibattiti in epoca di social, adattandosi al tema del dibattito, ma sempre con la stessa risposta: chi è più scemo? Sono peggio quelli che abbattono le statue, o quelli che ci spiegano l’importanza delle statue? Quelli che dicono che va tutto bene e non c’è alcun allarme sociale, o quelli che dicono che donne e neri e giovani stanno peggio oggi che cent’anni fa? La risposta è sempre che sono sceme entrambe le categorie, indi per cui la gente ragionevole si guarda bene dal dibattere sull’Internet, schierandosi con una delle due scemitudini.The_art_of_her_deal Continua la lettura di Le signore Trump non se la prendono, si prendono tutto